Questo sito utilizza cookie per funzioni proprie o di terze parti.

Se continui nella navigazione o clicchi su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo
Contatto Veloce
I campi contrassegnati con * sono obbligatori

 

 

Sicurezza nei cantieri

INNOVA è in grado di fornire consulenza in materia di sicurezza nei cantieri, in particolare:

 

Assunzione dell'incarico di Responsabile dei Lavori

Soggetto che può essere incaricato dal committente per svolgere i compiti ad esso attribuiti dal presente decreto; nel campo di applicazione del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, e successive modificazioni, il responsabile dei lavori è il responsabile del procedimento.

INNOVA mette a disposizione la figura del Responsabile dei Lavori. Tale figura deve essere nominata dal Committente con specifico e puntuale incarico secondo quanto stabilito dall’art. 93 del D.Lgs. 81/08.

 

In breve si anticipa quali sono gli obblighi in carico al Responsabile dei Lavori per la Sicurezza, qualora nominato, e per i quali il Committente risulta esonerato:

- organizzazione e pianificazione delle fasi di lavoro del cantiere;
- comunicazione alle imprese esecutrici dei nominativi dei soggetti operativi presenti all’interno del cantiere;
- verifica e controllo dei requisiti tecnico professionale delle imprese operanti in cantiere (presenza DURC, DVR, attestati di formazione del personale, valutazioni del rischio specifiche, verifica documentazione delle attrezzature e delle macchine delle imprese, idoneità sanitaria per i lavoratori, ecc..);
- trasmissione dei DURC delle imprese esecutrici alle amministrazioni competenti;
- verifica invio della notifica preliminare (art. 99 DLgs 81/08).

 

 

Assunzione dell'incarico di Coordinatore per la Sicurezza in fase di Progettazione (CSP) e di Esecuzione (CSE)

CSP – LEGISLAZIONE art. 90 c. 3: Nei cantieri in cui è prevista la presenza di più imprese esecutrici, anche non contemporanea, il committente, anche nei casi di coincidenza con l’impresa esecutrice, o il responsabile dei lavori, contestualmente all’affidamento dell’incarico di progettazione, designa il coordinatore per la progettazione.

INNOVA mette a disposizione un professionista in possesso dei requisiti professionali previsti dall’art. 98 del D.Lgs. 81/08 per essere designato dal committente o dal responsabile come coordinatore per la progettazione, secondo quanto previsto dall’art. 90 del D.Lgs. 81/08.


La prestazione professionale prevede:

- contatti con la ditta committente per definizione dei tempi di esecuzione dei lavori;
- contatti con le ditte esecutrici dei lavori per la richiesta del POS;
- stesura del piano di sicurezza e coordinamento;
- redazione delle notifiche preliminari ai sensi art. 99 D.Lgs. 81/08;
- predisposizione del fascicolo contenente informazioni utili all’atto di eventuali lavori successivi di manutenzione sull’opera.

 

CSE – LEGISLAZIONE art. 90 c. 4: Nei cantieri in cui è prevista la presenza di più imprese esecutrici, anche non contemporanea, il committente o il responsabile dei lavori, prima dell’affidamento dei lavori, designa il coordinatore per l’esecuzione dei lavori, in possesso dei requisiti di cui all’articolo 98.

INNOVA mette a disposizione un professionista in possesso dei requisiti professionali previsti dall’art. 98 del D.Lgs. 81/08 per essere designato dal committente o dal responsabile come coordinatore per l’esecuzione, secondo quanto previsto dall’art. 90 del D.Lgs. 81/08.

La prestazione professionale prevede:

- eventuale aggiornamento del Piano di Sicurezza e del Cronoprogramma in caso di variazioni di tempi o tipologia di esecuzione in corso di lavori;
- oraganizzazione tra i datori di lavoro, compresi i lavoratori autonomi, per la cooperazione e il coordinamento delle attività e la reciproca informazione;
- sopralluoghi in cantiere per verifica del rispetto delle disposizioni contenute nel Piano di Sicurezza e coordinamento e corretto svolgimento delle operazioni in oggetto.

 

 

Redazione del Piano Operativo di Sicurezza (POS) e del Piano di Montaggio Uso e Smontaggio del Ponteggio (PIMUS)

PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA: il documento che il datore di lavoro dell’impresa esecutrice redige, in riferimento al singolo cantiere interessato, ai sensi dell’articolo 17 comma 1, lettera a), i cui contenuti sono riportati nell’ALLEGATO XV.

INNOVA è in grado di redigere il Piano Operativo di Sicurezza, contenente varie schede riguardanti l’analisi dei rischi concernenti ogni singola fase lavorativa da eseguire presso il cantiere e, le conseguenti prescrizioni operative da attuare per il rispetto delle regole comportamentali dettate dalla vigente normativa.
Il POS è completo di schede di gestione delle macchine e delle attrezzature utilizzate dai  lavoratori nell’esecuzione delle varie mansioni; inoltre sono presenti delle direttive sul corretto uso dei Dispositivi di Protezione Individuale e sulle preliminari procedure di Primo Intervento in caso di infortunio.
Può essere consegnata la documentazione in formato digitale (Microsoft WORD) per fornire al cliente uno strumento di base da poter utilizzare per redigere i Piani Operativi specifici per ogni cantiere.

 


PIANO DI MONTAGGIO, USO E SMONTAGGIO: Nei cantieri in cui vengono usati ponteggi deve essere tenuta ed esibita, a richiesta degli organi di vigilanza, copia del piano di montaggio, uso e smontaggio (PIMUS), in caso di lavori in quota, i cui contenuti sono riportati nell’ALLEGATO XXII del presente Titolo.

 

INNOVA è in grado di redigere il Piano di Montaggio, Uso e Smontaggio, contente:

 

PARTE GENERALE (Anagrafica)

- gli aspetti generali del cantiere in cui il ponteggio verrà utilizzato;
- i dati dell’impresa incaricata del montaggio / smontaggio / trasformazione del ponteggio;
- altri soggetti;
- elenco delle attività lavorative per le quali si farà uso del ponteggio;
- caratteristiche tecniche dell’attrezzatura utilizzata: dati ricavabili dalla “autorizzazione ministeriale” della quale andrà allegata copia;
- elenco dei preposti e dei lavoratori addetti al montaggio, trasformazione e smontaggio del ponteggio.

 

PARTE SPECIFICA (Aspetti tecnico – organizzativi e ambientali)

- condizioni generali di impiego;
- elementi grafici per la realizzazione del ponteggio;
- sistemi di sicurezza da utilizzare per il montaggio e lo smontaggio dei ponteggi;
- caratteristiche dell’area interessata dai lavori di montaggio, trasformazione e smontaggio;
- verifiche degli elementi di ponteggio;
- modalità di controllo dei dispositivi di protezione individuale di III categoria (c.d. “salvavita”) ;
- indicazioni generali per le operazioni di montaggio e/o trasformazione e/o smontaggio del ponteggio (“piano di applicazione generalizzata) - descrizione delle modalità operative;
- gestione delle emergenze;
- modalità di utilizzo del ponteggio da parte di propri dipendenti o di terzi;
- dichiarazione di avvenuta consegna del PIMUS e/o delle istruzioni d’uso alle ditte interessate.