Agevolazioni fiscali per ristrutturazioni edilizie – Guida 2018

//Agevolazioni fiscali per ristrutturazioni edilizie – Guida 2018

Agevolazioni fiscali per ristrutturazioni edilizie – Guida 2018

L’agenzia delle Entrate ha pubblicato una guida per fornire le indicazioni utili a chi volesse richiedere i benefici fiscali per i lavori di ristrutturazione effettuati sul patrimonio immobiliare.

Il documento descrive, per ogni tipologia di intervento oggetto di agevolazioni, in cosa consistono tali agevolazioni, chi ne può usufruire e con quali documentazioni e modalità effettuare correttamente la richiesta.

 

Questi i diversi ambiti di intervento per cui è possibile usufruire delle agevolazioni:

Recupero del patrimonio edilizio, in singole unità abitative o in parti condominiali

–     Interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo o ristrutturazione edilizia;

–     Interventi necessari alla ricostruzione o al ripristino dell’immobile danneggiato a seguito di eventi calamitosi, a condizione che sia stato dichiarato lo stato di emergenza;

–     Lavori finalizzati all’eliminazione delle barriere architettoniche, aventi a oggetto ascensori e montacarichi, o alla realizzazione di ogni strumento idoneo a favorire la mobilità interna ed esterna all’abitazione per le persone con disabilità gravi;

–     Interventi relativi all’adozione di misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi (per esempio furto, aggressione, sequestro di persona e ogni altro reato la cui realizzazione comporti la lesione di diritti giuridicamente protetti);

–     Interventi finalizzati alla cablatura degli edifici e al contenimento dell’inquinamento acustico;

–     Interventi effettuati per il conseguimento di risparmi energetici, con particolare riguardo all’installazione di impianti basati sull’impiego delle fonti rinnovabili di energia;

–     Interventi per l’adozione di misure antisismiche, con particolare riguardo all’esecuzione di opere per la messa in sicurezza statica;

–     Interventi di bonifica dall’amianto e di esecuzione di opere volte a evitare gli infortuni domestici;

–     Per le parti condominiali, interventi di manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia.

Acquisto e costruzione di box e posti auto

In particolare, l’agevolazione è riconosciuta per l’acquisto di box e posti auto pertinenziali già realizzati (solo per le spese imputabili alla loro realizzazione) o per la costruzione di autorimesse o posti auto, anche a proprietà comune (purché vi sia un vincolo di pertinenzialità con una unità immobiliare abitativa).

Acquisto o assegnazione di immobili già ristrutturati

Il beneficio spetta quando gli interventi di ristrutturazione hanno riguardato interi fabbricati e sono stati eseguiti da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare e da cooperative edilizie che, entro 18 mesi dalla data del termine dei lavori, vendono o assegnano l’immobile.

Mutui per la ristrutturazione o la costruzione dell’abitazione principale

Per costruzione e ristrutturazione si intendono tutti gli interventi realizzati in conformità al provvedimento comunale che autorizzi una nuova costruzione, compresi gli interventi di ristrutturazione edilizia indicati nell’articolo 3, comma 1 – lettera d), del Dpr 380/2001.

La detrazione spetta anche per gli interventi effettuati su un immobile acquistato allo stato grezzo e per la costruzione e la ristrutturazione edilizia di un fabbricato rurale da adibire ad abitazione principale del coltivatore diretto. Per abitazione principale si intende quella nella quale il contribuente e/o i suoi familiari dimorano abitualmente.

 

La giuda, che invitiamo a consultare integralmente, riporta infine un’utile tabella di sintesi dei lavori agevolabili per ciascuno degli ambiti sopra elencati.

Scarica qui la guida dell’Agenzia delle Entrate “Ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali”.

By | 2018-05-14T14:07:58+00:00 14 maggio, 2018|News|0 Commenti

About the Author:

INNOVA fornisce consulenza per la sicurezza sul lavoro, haccp, ambiente e acustica, progettazione impianti, privacy e altre consulenze aziendali. Nel campo della sicurezza sul lavoro offre anche corsi di formazione e forniture antincendio e antinfortunistica. L’azienda è certificata ISO 9001:2015 per la progettazione ed erogazione delle attività di consulenza succitate. Il gruppo INNOVA è costituito da due società, Innova Srl specializzata nella progettazione e Innova Safety Srl che si occupa di consulenze aziendali e sicurezza (forniture, installazioni e manutenzioni). Viale del Lavoro, 44-46 - 35020 Ponte San Nicolò (PADOVA) - tel: (39) 049.8963062 - email: info@innovaconsulenze.it

Scrivi un commento