Legnaro – si accascia dopo la partitella, salvato dal defibrillatore

//Legnaro – si accascia dopo la partitella, salvato dal defibrillatore

Legnaro – si accascia dopo la partitella, salvato dal defibrillatore

Si è sfiorata la tragedia martedì scorso all’Airone sporting club di Legnaro, dove un uomo di 46 anni si è improvvisamente accasciato al suolo, colpito probabilmente da un attacco di cuore. Si era dato appuntamento con gli amici per una partitella a pallone pomeridiana. Una volta terminata si sono seduti al bar per bere una birra e fare quattro chiacchiere. All’improvviso il malore.

Fondamentale quanto provvidenziale è stato l’intervento di una giovane dottoressa che si trovava nella struttura sportiva di via Cesare Battisti per una partita di beach volley. La donna, che ha riconosciuto i sintomi di un arresto cardiaco in corso, si è fatta portare il defibrillatore in dotazione nell’impianto sportivo (obbligatorio su tutti i campi da gioco dal 2017) e ha iniziato le manovre di rianimazione. Nel frattempo sono stati allertati i soccorsi. L’uomo, stabilizzato, è stato trasportato in ambulanza all’ospedale di Padova.

Sulle sue condizioni di salute c’è il massimo riserbo ma sembrerebbero in miglioramento. «Sono stati veri attimi di paura e va dato merito alla prontezza di riflessi della dottoressa che ha evitato il peggio» il commento di Lorenzo, uno dei due proprietari dello sporting club. Anche il Comune, appresa la notizia, sta cercando di rintracciare il medico per ringraziarla e complimentarsi con lei. Un episodio analogo si è verificato a giugno dello scorso anno quando un trentacinquenne del posto è crollato a terra mentre giocava a calcetto con gli amici nel campo della parrocchia di Legnaro. Anche in quel caso l’uomo è stato salvato dal defibrillatore e dalla tempestività d’intervento di un compagno.

Fonte: il mattino di Padova

By | 2018-05-28T16:43:04+00:00 14 maggio, 2018|Cronaca|0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento